Rodi

Rodi

Rodi

L'isola più grande del Dodecaneso

"Diamante di Roma. Perla d'Atene. Domani, scarabeo d'Egitto. Rodi è la prima pietra barocca della collana."

Jean Cocteau

UN PO' DI STORIA

La mitologia greca racconta che Rodi nacque dall'unione di Helios, dio del sole, con la ninfa Rodi e le rispettive città presero il nome dei loro tre figli. L'isola più grande del Dodecaneso era già abitata nel Neolitico e divenne nel corso dei secoli uno dei punti cardine del commercio mediterraneo, tanto da essere contesa da diversi popoli. Fu sotto la dominazione di Atene che le tre città si unirono per formare un'unica unità politica, dando vita alla città di Rodi, diventata grazie al dominio di Alessandro Magno centro marittimo, culturale e filosofico di grande importanza. A partire dall'XI secolo Rodi divenne il rifugio della cristianità contro l'avanzata dell'impero ottomano, passando così da Bisanzio a Genova, successivamente ai Cavalieri di San Giovanni di Gerusalemme, che lasciarono la loro testimonianza in numerosi monumenti come il palazzo del Gran Maestro, per passare infine nelle mani di Solimano il Magnifico. Nel 1912 i turchi consegnarono l'isola all'Italia, per poi entrare a far parte della Grecia nel 1948.

DA NON PERDERE

  • Palazzo del Gran Maestro
  • Museo archeologico
  • Via dei Cavalieri
  • Porto di Mandraki
  • Monastero di Filerimos
  • Acropoli di Lindos
  • Kamiros
  • Le spiagge di Rodi

CURIOSITA'

- Rodi è una città medievale e la caratteristica che la rende degna di nota è la cinta di mura lunga 4 km, considerata un vero e proprio capolavoro dell’architettura militare.
- Sono ben 31 le spiagge di Rodi premiate con la Bandiera Blu, per la qualità delle acque, della costa, dei servizi e dell'educazione ambientale.
OvunqueTuVoglia.com, un servizio fornito da "SalentoGold - Agenzia Viaggi & Tour Operator" con autorizzazione Regione Puglia, REA LE309552 - SCIA prot. n. 90615 (del 18.12.2014, ai sensi della l.r. 15 Novembre 2017 N°34 come modificata dalla l.r. 18
Contattaci